olio-essenziale-di-maggiorana-proprietà-benefiche-usi-controindicazioni

Olio essenziale di Maggiorana: proprietà, usi e controindicazioni

Apprezzata soprattutto per il suo aroma, la Maggiorana è conosciuta dai tempi antichi, perché veniva usata con successo per curare dolori muscolari, articolari e mal di stomaco. Tutte le sue preziose qualità sono racchiuse nelle gocce di olio essenziale di Maggiorana. In questo post, cerchiamo di scoprire in dettaglio le caratteristiche uniche, le proprietà benefiche, gli usi e le controindicazioni di questo olio essenziale.

La Maggiorana è una pianta aromatica il cui nome scientifico è Origanum majorana, ed è una pianta erbacea perenne della famiglia delle Lamiaceae. Originaria dell’Africa settentrionale e dell’Egitto, la maggiorana cresce nel bacino mediterraneo, principalmente in Francia, Spagna, ma anche in Ungheria.

La maggiorana è un arbusto perenne di 50-60 cm di altezza con foglie ovali e lanuginose dal colore grigio-verde o verde scuro che, se spremute, sprigionano un aroma forte, dolciastro e piccante. I fiorellini, di colore dal bianco al malva, sbocciano a luglio e sono raggruppati in infiorescenze compatte e vellutate.

Attenzione! La maggiorana viene spesso confusa con la maggiorana di Spagna, che in realtà è un timo (nome latino Timus mastichina) e, quindi, con proprietà diverse e più irritante per la pelle.

Lo sapevi che: in epoca greca e romana la maggiorana incoronava la testa dei giovani sposi perché si pensava che portasse felicità e favorisse il concepimento.

Come si ottiene l’olio essenziale di Maggiorana?

maggiorana

L’olio essenziale di Maggiorana viene estratto dai fiori attraverso la distillazione a vapore, ed è un olio fluido dal colore pallido o giallastro, a volte leggermente ambrato.

Il profumo è dolce, caldo e distensivo, e il sapore è leggermente speziato.

Lo sapevi che: servono circa 100 kg di fiori di Maggiorana per ottenere soltanto 300 ml di olio essenziale.

Composti chimici

I composti chimici principali dell’olio essenziale di Maggiorana sono i monoterpenoli (terpineolo-4), trans-sabinene idrato e y-terpinene.

Proprietà benefiche dell’olio essenziale di Maggiorana

L’olio essenziale di Maggiorana ha moltissime proprietà preziose per quanto riguarda il benessere della persona, anche se è conosciuto soprattutto per la sua azione benefica nei confronti dei disturbi di origine nervosa.

Ecco tutti i benefici dell’olio essenziale di Maggiorana:

1 – Allevia le agitazioni nervose ed i conseguenti effetti SULL’ORGANISMO:

Come ad esempio:

Effetti sul sistema cardiovascolare: ipertensione arteriosa, tachicardia (accelerazione del ritmo cardiaco).

Effetti sul sistema polmonare: difficoltà respiratorie, asma nervosa.

Effetti sul sistema digestivo: gastrite, ulcera, dolori allo stomaco, colite.

Effetti sul sistema sessuale: eccessiva eccitazione, ossessione.

Effetti sul sistema neuropsichico: ansia, stress, senso di oppressione, spasmofilia. La maggiorana è utile in questo caso perché aiuta ad abbassare la pressione e a dilatare i vasi sanguigni. L’olio essenziale di maggiorana, inoltre, aiuta a contrastare i tic nervosi.

Effetti sul dolore: dolori reumatici, nevralgie.

2 – Azione antidolorifica e antispasmodica:

Può risultare utile in caso di emicranie, spasmi uterini (dolori mestruali e disturbi premestruali), spasmi digestivi, dolori muscolari, lombalgia, artriti ecc.

3 – Azione antiossidante.

4 – Azione antinfiammatoria.

5 – Combatte l’insonnia:

L’olio essenziale di Maggiorana favorisce un sonno naturale e riparatore, perché aiuta a distogliere la mente dall’attività per sintonizzarsi sulle frequenze del riposo e del rilassamento.

6 – Riduce l’irritabilità.

7 – Azione sedativa.

8 – Agisce contro gli sbalzi d’umore:

L’olio essenziale di maggiorana può risultare utile per le donne in premenopausa.

9 – Combatte le infezioni respiratorie.

10 – Potente antinfettivo:

L’olio essenziale di Maggiorana è un efficace antibatterico e antifungino. Agisce contro lo stafilococco aureo, lo pneumococco e il colibacillo.

11 – Utile in caso di asma allergica.

12 – Favorisce la digestione:

L’olio essenziale di Maggiorana aiuta a combattere la flatulenza, l’aerofagia, la stipsi, la dispepsia e le coliche. Ha, inoltre, un’azione gastroprotettiva.

13 – Utile in caso di ipertiroidismo.

14 – Utile in caso di tosse.

olio essenziale di maggiorana - proprietà benefiche

Come si usa l’olio essenziale di Maggiorana?

  • Uso topico

L’olio essenziale di maggiorana può essere applicato sulla pelle, attraverso un massaggio delicato un uno dei seguenti modi:

  • direttamente sulla zona da trattare (in caso di dolori muscolari, artrite, lombalgia, dolori mestruali ecc.) – l’olio essenziale di maggiorana può anche essere aggiunto a miscele di oli per un effetto sinergico;
  • applicare qualche goccia sui polsi, sul retro del collo, sul plesso solare e sulla pianta dei piedi (utile soprattutto in caso di mal di testa, per placare sintomi d’ansia e nervosismo, ipertensione, palpitazioni ecc.).
  • Uso interno

Viene consigliato di prendere l’olio essenziale di maggiorana per via orale (qualche goccia in una capsula vegetale) oppure sublinguale (sotto la lingua) per disturbi come ansia, disturbi digestivi, per rafforzare il sistema immunitario e per proteggere il sistema cardiovascolare.

  • Diffusione e inalazione

Ogni aromaterapista è del parere che il naso è una splendida “macchina per curare”. La via olfattiva, infatti, è uno dei modi più efficaci di godere degli enormi benefici degli oli essenziali. Questo è spiegato dal fatto che le mucose olfattive presentano 10 milioni di cellule nervose ed è per questo motivo che gli odori hanno un impatto così forte sui nostri comportamenti e sul nostro benessere.

Anche nel caso dell’olio essenziale di maggiorana, la via olfattiva è indicata nel caso di palpitazioni, ipertensione arteriosa, stress e ansia, insonnia, difficoltà respiratorie, blocco del plesso, tosse, bronchiti ecc.

Basta 1 goccia su un batuffolo di cotone o su un fazzoletto, oppure aggiungere 3-4 gocce nel diffusore, oppure applicare una goccia sui polsi ed inalare facendo dei respiri profondi.

  • Cucina

L’olio essenziale di maggiorana è un valido sostituto della maggiorana essiccata. Provate ad aggiungere qualche goccia ai vostri piatti, anche in abbinamento ad altri aromi.

Con quali oli può essere abbinato?

L’olio essenziale di maggiorana si sposa perfettamente con i seguenti oli essenziali: Basilico, Bergamotto, Cipresso, Lavanda, Melissa, Rosmarino, Melaleuca (Tea Tree), Arancia, Cedro (Cedarwood), Camomilla Romana, Ylang Ylang, Salvia Sclarea (Clary Sage), Incenso (Frankincense), Eucalipto.

Avvertenze e controindicazioni

L’olio essenziale di maggiorana ha un’azione anafrodisiaca ed è controindicata, quindi, per le persone che soffrono di mancanza di libido e/o di disfunzione erettile.

Lo sapevi che: La Maggiorana veniva coltivata nei conventi, proprio grazie alla sua proprietà di diminuire il desiderio sessuale. Era d’aiuto ai monaci, che non vivano la propria sessualità per scelta, ed avevano bisogno di un conforto sul piano emotivo.  

Se applicato puro potrebbe irritare la pelle sensibile. In questo caso è consigliabile diluirlo al 50% con un olio vegetale, come ad esempio l’olio frazionato di cocco.

Controindicato in gravidanza, durante l’allattamento e nei bambini molto piccoli.

Come e dove comprare l’olio essenziale di l’olio essenziale di Maggiorana?

La qualità e la purezza è l’aspetto fondamentale da tenere in considerazione quando si acquista un olio essenziale. DoTERRA garantisce la totale purezza e il grado terapeutico dei suoi oli attraverso il protocollo “CPTG – Certified Pure Therapeutic Grade”.

L’olio essenziale di Maggiorana può essere acquistato online al seguente link al prezzo di €26 cliccando sulla sigla “Negozio”. Se invece desideri risparmiare ed acquistare i tuoi oli all’ingrosso (per fare un esempio, pagheresti solamente €19,50 per l’olio essenziale di Maggiorana, 6,50 euro di risparmio per un solo olio!), ti suggerisco di iscriverti al sito cliccando sulla sigla “Aderisci e risparmia” e seguendo le istruzioni passo-per-passo, che troverai QUI.

Se, invece preferisci altre marche, puoi trovare diverse alternative cliccando sul tab “Negozio” -> “Altri prodotti”.

Prodotti consigliati:

Conclusione

Poiché la maggior parte dei sintomi e dei disturbi che ci affliggono quotidianamente sono frutto di periodi di stress prolungato, penso davvero che l’olio essenziale di Maggiorana sia indispensabile per aiutarci a ritrovare il benessere psicofisico.

Non solo. Il suo utilizzo può essere utile anche durante i periodi di allergie stagionali e per curare i raffreddori.

La maggiorana, quindi, non è solamente una pianta aromatica da usare per insaporire in nostri piatti, ed i suoi usi non si limitano solamente all’aspetto gastronomico. La Maggiorana possiede numerose proprietà benefiche alla salute del nostro corpo e della nostra psiche, che sono oggetto di ricerche e studi sempre più numerosi.  

Risorse:

“La mia Bibbia degli oli essenziali”, Danièle Festy

“Prontuario di aromaterapia”, Fabio Nocentini

“Il dizionario degli oli essenziali: Conoscere e usare le essenze di fiori”, Maria Fiorella Coccolo

“Sweet Marjoram: A Review of Ethnopharmacology, Phytochemistry, and Biological Activities.” Bina F, Rahimi R.

olio-essenziale-di-origano-proprietà-benefiche-usi-controindicazioni

Olio essenziale di Origano: proprietà, usi e controindicazioni

L’olio essenziale di origano è uno degli oli essenziali più potenti in assoluto e viene utilizzato da secoli nelle pratiche tradizionali. Cerchiamo di scoprire in dettaglio le caratteristiche uniche, le proprietà benefiche, gli usi e le controindicazioni dell’olio essenziale di origano.

L’origano è una pianta alta 30-80 cm, le cui foglie hanno un colore verde scuro ed un sapore pungente, ed i fiori si presentano a piccole pannocchie di colore rosa.

Il nome di questa pianta deriva dal greco “oros gamos” e significa “monte splendido”, in riferimento alla bellezza dei fiori di origano che coprivano le colline del Mediterraneo.  

Come si ottiene l’olio essenziale di origano?

origano fiori

L’olio essenziale di origano si ottiene dalle cime fiorite della pianta, attraverso la distillazione a vapore, ed è fluido, un po’ vischioso, dal colore arancio, ambrato o bruno chiaro. L’odore di quest’olio ricorda quello del timo e dell’erba fresca.

Lo sapevi che: ci vogliono 100 kg di fiori per ottenere soltanto 100 ml di olio essenziale di origano?

Composti chimici

I composti chimici principali dell’olio essenziale di origano sono:

  • i fenoli (carvacrolo, timolo);
  • i monoterpeni (pineni);
  • i monoterpenoli (linalolo).

Proprietà benefiche dell’olio essenziale di origano

L’olio essenziale di Origano ha tantissime proprietà preziose, ma è conosciuto soprattutto grazie alle sue proprietà antibatteriche.  

1 – Potente antibiotico

Le ricerche moderne descrivono l’olio essenziale di origano come l’antibiotico del futuro.

Non solo è estremamente efficace, ma in aggiunta non provoca resistenza da parte dei batteri.

Il suo utilizzo per curare infezioni di diversa entità potrebbe essere una valida alternativa, visto che spesso si verifica la resistenza dei batteri agli antibiotici classici, che, oltretutto, hanno una serie di effetti collaterali importanti (come micosi e problemi di digestione). Sembrerebbe che l’olio essenziale di origano non abbia questo effetto distruttivo sulla flora intestinale, ma contribuisca a mantenerlo in salute.

Non esiste, quindi, un altro olio antibatterico così potente. L’olio essenziale di origano è perfetto per combattere malattie infettive resistenti ai farmaci, come ad esempio, quelle contratte in ospedale.

L’olio essenziale di origano viene utilizzato con successo per curare malattie respiratorie, intestinali, urinarie, genitali ecc.

2 – Azione antivirale

Questo olio è molto efficace contro una serie di virus, come l’herpes, l’herpes zoster, influenza, mononucleosi ecc.

3 – Azione immunostimolante

L’olio essenziale di origano non solo è efficace nell’eliminare gli agenti patogeni, ma anche nello stimolare e rafforzare le difese immunitarie.  

4 – Azione antifungina

L’olio essenziale di origano viene usato con successo per curare diversi tipi di micosi (Candida).

5 – Azione antiparassitaria

6 – Facilita la digestione

Stimola il sistema digerente, aiuta ad eliminare i gas e a ritrovare il ventre piatto.

7 – Azione tonica

L’olio essenziale di origano è riconosciuto come un tonico generale ed un eccellente stimolante fisico, mentale e sessuale.

8 – Azione antiossidante

È stato dimostrato che l’origano contiene almeno 3 volte più antiossidanti rispetto ad altre erbe, come la maggiorana, il timo o l’Erba di San Giovanni.

L’olio essenziale di origano combatte efficacemente i radicali liberi, ne previene i danni, e grazie a questo fatto può risultare utile nella prevenzione di diverse malattie, come il cancro o le malattie cardiovascolari.  

9 – Aiuta a regolarizzare i livelli di colesterolo

Alcuni studi hanno dimostrato, che grazie ai suoi componenti carvacrolo e timolo, l’olio essenziale di origano può aiutare ad abbassare i livelli di colesterolo “cattivo” LDL.

10 – Aiuta a regolarizzare i livelli di glucosio nel sangue

Diverse ricerche recenti hanno dimostrato che l’olio essenziale di origano può aiutare a tenere a bada i livelli di glucosio nel sangue, a migliorare la resistenza all’insulina, a facilitare il metabolismo dei grassi e dei carboidrati e a rigenerare i tessuti danneggiati del fegato e dei reni.

Grazie a tutte queste proprietà, questo olio potrebbe risultare utile come coadiuvante nel trattamento del diabete di tipo1 e di tipo 2.

11 – Azione antinfiammatoria

Grazie alla presenza i carvacrolo, l’olio essenziale di origano può essere utile negli stati infiammatori. L’effetto sembrerebbe potenziato dall’aggiunta di olio essenziale di timo.

12 – Azione antitumorale

Alcune ricerche hanno dimostrato che il carvacrolo inibisce la crescita di cellule cancerogene e per questo motivo si pensa che l’olio essenziale di origano può essere utile nel prevenire e combattere tumori ai polmoni, fegato e seno.

13 – Coadiuvante nella perdita di peso

L’olio essenziale di origano potrebbe contribuire alla perdita di peso, impedendo la formazione di cellule di grasso. Le ricerche in questo senso sono ancora in corso.  

14 – Equilibrante ormonale

Alcune ricerche hanno dimostrato che l’olio essenziale di origano può aiutare a ristabilire i livelli normali di progesterone e può risultare utile nel trattamento dei sintomi dell’ovaio policistico e nella sindrome premestruale.

15 – Repellente per le formiche e altri insetti

olio essenziale di origano - proprietà benefiche

Grazie a tutte queste proprietà benefiche, l’olio essenziale di origano può essere usato con successo per curare i seguenti sintomi e disturbi:

  • tosse,
  • asma,
  • reazioni allergiche,
  • bronchiti,
  • crampi mestruali,
  • artriti,
  • dolori muscolari,
  • infezioni urinarie,
  • diabete,
  • sindrome dell’ovaio policistico,
  • depressione,
  • mal di testa,
  • acne,
  • psoriasi,
  • calvizie,
  • pidocchi,
  • malattie della bocca,
  • ferite,
  • vene varicose,
  • sovrappeso ecc.

Come si usa l’olio essenziale di origano?

  • Uso topico

L’olio essenziale di origano deve essere usato sempre diluito, perché può risultare aggressivo sulla pelle e provocare pizzicore, bruciore e rossore. Gli oli vegetali maggiormente usati, a seconda del disturbo da trattare, sono l’olio frazionato di cocco, l’olio di mandorle dolci, olio di arnica ecc.

Massaggiato sulla pelle (diluito!), oppure aggiunto ai nostri prodotti cosmetici (creme, lozioni, shampoo ed altri), l’olio essenziale di origano può essere utile per combattere acne, punti neri, psoriasi, punture d’insetto, pruriti, dolori muscolari ecc.

Qualche goccia aggiunta nel bagno caldo può aiutare a distendere i muscoli affaticati.

Massaggiato (sempre diluito!) sul cuoio capelluto, questo olio può aiutare ad eliminare i pidocchi, a lenire l’infiammazione provocata dalla psoriasi e a stimolare la crescita dei capelli.

  • Uso interno

L’uso interno dell’olio essenziale di origano è consigliato in caso di infezioni intestinali e del tratto urinario, problemi digestivi, e per rafforzare le difese immunitarie.

In questo caso, l’olio essenziale di origano andrebbe preso durante i pasti, all’interno di una capsula vegetale insieme a qualche goccia di olio extravergine d’oliva o olio di semi di lino, per ridurre il rischio di irritazione della mucosa gastrica.

  • Diffusore e suffumigi

Aggiunto al diffusore (3-4 gocce), l’olio essenziale di origano aiuta a purificare l’aria e a preservare la salute del sistema respiratorio.

All’interno di suffumigi, invece, è utile per curare le malattie da raffreddamento (tosse, bronchiti).

  • Cucina

L’olio essenziale di origano è ottimo per condire i classici piatti della tradizione mediterranea, come pasta o pizza.

  • Cura della casa

L’olio essenziale di origano è un ottimo ingrediente di prodotti disinfettanti. Basta aggiungere 10 gocce in mezzo litro d’acqua per preparare uno spray da usare per pulire le superfici della casa.

Con quali oli può essere abbinato?

L’olio essenziale di origano si sposa perfettamente con i seguenti oli essenziali: Timo (Thyme), Menta piperita (Peppermint), Lavanda, Basilico, Rosmarino, Bergamotto, Cipresso, Cedro (Cedarwood), Copaiba e Melaleuca (Tea Tree).

Avvertenze e controindicazioni

Questo è un olio da usare molto attentamente e sempre diluito.

Pur essendo un olio straordinariamente efficace, non è privo di tossicità. Per questo motivo è sconsigliato ai bambini con meno di 15 anni, alle donne incinte e alle giovani mamme che allattano.

Non andrebbe mai usato per più di 3 settimane consecutive.

Non va mai applicato puro sulla pelle e su zone cutanee estese.

Dove e come comprare l’olio essenziale di Origano

La qualità e la purezza è l’aspetto fondamentale da tenere in considerazione quando si acquista un olio essenziale. DoTERRA garantisce la totale purezza e il grado terapeutico dei suoi oli attraverso il protocollo “CPTG – Certified Pure Therapeutic Grade”.

L’olio essenziale di Origano può essere acquistato online al seguente link al prezzo di €36,67 cliccando sulla sigla “Negozio”. Se invece desideri risparmiare ed acquistare i tuoi oli all’ingrosso (per fare un esempio, pagheresti solamente €27,50 per una bottiglietta da 15 ml di l’olio essenziale di Origano, più di 9 euro di risparmio per un solo olio!), ti suggerisco di iscriverti al sito cliccando sulla sigla “Aderisci e risparmia” e seguendo le istruzioni passo-per-passo, che troverai QUI.

Se, invece preferisci altre marche, puoi trovare diverse alternative cliccando sul tab “Negozio” -> “Altri prodotti”.

prodotti consigliati

Conclusione

L’olio essenziale di origano è un olio che dovrebbe far parte del nostro kit base, perché può risultare utile durante tutto l’anno.

Se usato con le dovute precauzioni, questo olio può diventare un fedele alleato della nostra salute, andando ad agire con efficacia laddove gli altri rimedi hanno fallito.

Le sue proprietà benefiche sono oggetto di tantissimi studi e ricerche, che hanno già dimostrato la sua potente azione antibatterica ed antiossidante.

Risorse

“La mia Bibbia degli oli essenziali”, Danièle Festy

“Essential Oils for Beginners: The Guide to Get Started with Essential Oils and Aromatherapy”

“Essential Oils of Oregano: Biological Activity beyond Their Antimicrobial Properties.” Leyva-López N, Gutiérrez-Grijalva E.P., Vazquez-Olivo G, Heredia J.B.

“Anti-inflammatory and anti-ulcer activities of carvacrol, a monoterpene present in the essential oil of oregano.” Silva F.V., Guimarães A.G., Silva E.R., Sousa-Neto B.P., Machado F.D., Quintans-Júnior L.J., Arcanjo D.D., Oliveira F.A., Oliveira R.C.

“Effects of a Combination of Thyme and Oregano Essential Oils on TNBS-Induced Colitis in Mice” Alexandra Bukovská, Štefan Čikoš, Štefan Juhás, Gabriela Il’ková, Pavol Rehák, and Juraj Koppel

“Antioxidant activity and phenolic compounds in selected herbs.” Zheng W, Wang SY.

“Carvacrol Protects against Hepatic Steatosis in Mice Fed a High-Fat Diet by Enhancing SIRT1-AMPK Signaling.” Kim E, Choi Y, Jang J, Park T.

“Effects of oregano essential oil on brain TLR4 and TLR2 gene expression and depressive-like behavior in a rat model” Azam Amiresmaeili, Samira Roohollahi, Ali Mostafavi, and Nayere Askari

olio-essenziale-di-limone-proprietà-benefiche-usi-e-controindicazioni

Olio essenziale di Limone: proprietà, usi e controindicazioni

Grazie alle sue numerose proprietà benefiche, l’olio essenziale di limone fa parte del kit base che tutti dovremmo avere a portata di mano. Si tratta di un olio molto versatile, perfetto da usare non solo per curare tantissimi piccoli disturbi quotidiani, ma anche in cucina e per la cura della casa. Cerchiamo di scoprire in dettaglio le caratteristiche uniche, gli usi e le controindicazioni di questo olio essenziale.

Così, quando la tua mano

strizza l’emisfero

del tagliato

limone sul tuo piatto,

un universo d’oro

tu spargi,

un giallo calice

di miracoli.

Pablo Neruda

Il limone è un frutto amatissimo, indispensabile in cucina e ingrediente protagonista di tantissime ricette curative.

Il limone è il frutto dell’albero di limone (Citrus limon) – un piccolo albero sempreverde che raggiunge al massimo 4-5 metri di altezza e fa parte della famiglia delle Rutaceae. Questa pianta è di origini orientali ed è molto comune nei paesi del bacino mediterraneo, dove è diffusamente coltivata.

Il frutto giallo era di casa nell’antica Persia. Quando Alessandro Magno lo vide, se ne invaghì e lo portò in Europa. Da quel momento la storia del Mediterraneo si cinge di giallo.

Licia Granello

Il limone è famoso per il suo effetto benefico sul sistema immunitario e sulla pelle e il modo migliore per sfruttare tutte le sue proprietà benefiche è attraverso l’olio essenziale di limone.

Come si ottiene l’olio essenziale di limone?

limone

L’olio essenziale di limone si ottiene dalla buccia del frutto attraverso la spremitura a freddo.

Lo sapevi che: per preparare 15 ml di olio essenziale di limone occorrono circa 75-50 limoni?

Composti chimici

L’olio essenziale di limone ha un aroma forte, agrumato, dolce e fruttato.

I composti chimici principali dell’olio essenziale di limone sono i monoterpeni, e cioè il limonene, il beta-pinene e y-terpinene.

Proprietà benefiche dell’olio essenziale di limone

L’olio essenziale di limone ha tantissime proprietà preziose sia per quanto riguarda il benessere della persona, che per la cura della casa. Ecco quali sono:

1 – Disintossicante per il fegato.

2 – Aiuta a purificare l’apparato digerente.

3 – Antisettico e disinfettante.

Utile soprattutto se inalato e per disinfettare l’aria nei locali (con l’aiuto del diffusore).

4 – Azione antibiotica:

Può essere usato con successo per curare i sintomi influenzali.

6 – Rinforza i vasi sanguigni:

Risulta utile contro le insufficienze venose, la ritenzione idrica e la cellulite.

7 – Aiuta a bruciare i grassi e a perdere peso.

8 – Facilita il drenaggio ed ha un’azione diuretica.

9 – Facilita la digestione e il lavoro del pancreas.

10 – Agisce come regolatore nervoso.

11 – Calma le nausee della donna incinta.

12 – Agisce contro il colesterolo e l’arteriosclerosi.

13 – Fluidificante sanguigno.

14 – Anti-couperose.

15 – Rende il colorito più fresco e luminoso.

16 – Azione purificante:

Risulta utile in caso di acne, pelle grassa e impura.

17 – Azione antinfiammatoria:

Può esser utile soprattutto in caso di artrite e reumatismi.

18 – Azione antiossidante:

Previene l’invecchiamento cellulare.

19 – Favorisce la cicatrizzazione.

20 – Rinforza le unghie.

21 – Antitumorale:

Grazie alla presenza di limonene, l’olio essenziale di limone potrebbe essere indicato per ridurre la crescita del tumore al seno.

22 – Repellente per gli insetti.

olio-essenziale-di-limone-proprietà-benefiche

Grazie a tutte queste proprietà benefiche, l’olio essenziale di limone può essere usato con successo per curare i seguenti sintomi e disturbi:

  • febbre,
  • tosse,
  • mal di gola,
  • disturbi d’ansia,
  • insonnia,
  • nervosismo,
  • asma,
  • dispepsia,
  • ferite infette,
  • stomatiti,
  • herpes labiale,
  • gengive infiammate,
  • gambe pesanti,
  • edemi,
  • cellulite,
  • fragilità capillare,
  • vene varicose,
  • mal di testa da tensione,
  • insufficienza epatica,
  • pressione alta,
  • indigestione,
  • acne,
  • rughe,
  • smagliature,
  • cicatrici,
  • punture di insetti ecc.

L’olio essenziale di limone è inoltre utile per combattere gli errori di distrazione, le sviste nel lavoro intellettuale: è adatto a scuole e uffici, per stimolare la concentrazione e l’attività mentale, per ridurre gli errori di battitura al computer e simili. Agisce rafforzando l’attenzione, armonizzando e amplificando la componente razionale della mente e tenendo a freno la parte emozionale.

Induce alla calma i soggetti nervosi e stressati, e rinvigorisce i soggetti stanchi e apatici. Promuove l’ottimismo e allontana i pensieri cupi. Infonde voglia di fare, di cimentarsi in qualcosa.  Può essere usato con successo anche nel trattamento della balbuzie.

Come si usa l’olio essenziale di limone?

  • Uso topico

Applicare l’olio essenziale di limone sulla zona da trattare, diluito 50:50 con un olio vettore (olio frazionato di cocco), per un’azione purificante, tonificante, antisettica e rinfrescante.

  • Uso interno

Esistono diversi modi di prendere l’olio essenziale di limone: 1 goccia sotto la lingua, oppure in alternativa 1-2 gocce in una capsula vegetale o in un bicchiere di acqua o tisana.

Preso internamente questo olio può avere un effetto disintossicante e contribuire ad alleviare i problemi digestivi.

Lo consiglio soprattutto la mattina con un bicchiere di acqua tiepida. Abbiamo tutti sentito parlare dei benefici di bere acqua con succo di limone al mattino a digiuno. Questo rimedio è ottimo per purificare e disintossicare l’organismo, ma ha una serie di effetti collaterali (leggi anche ACQUA E LIMONE A DIGIUNO – FA BENE O FA MALE? BENEFICI E CONTROINDICAZIONI), che possono essere evitati se al posto del succo di limone prendiamo qualche goccia di olio essenziale di limone.  

  • Diffusore

3-4 gocce nel diffusore, da solo o abbinato ad altri oli, aiuta a purifica l’aria e a promuovere il buonumore.

  • Cucina

L’olio essenziale di limone è ottimo per esser utilizzato anche in cucina, per preparare bevande, gelati, creme, primi e secondi piatti. Basta qualche goccia per donare ai nostri piatti un sapore ed un aroma particolare.

Inoltre, è perfetto per disinfettare frutta e verdura. Basta lasciarla a bagno nell’acqua con qualche goccia di olio essenziale di limone.

  • Cura del corpo

L’olio essenziale è un ottimo ingrediente per preparare scrub tonificanti, per detergere la pelle; e può essere aggiunto anche alla crema mani, al bagnoschiuma o al gel doccia che usiamo quotidianamente.

  • Cura della casa

Questo olio è perfetto per disinfettare diverse superfici in casa.

Ricetta spray disinfettante: Aggiungere in una bottiglia con spruzzino una tazza di acqua, ½ tazza di aceto di vino bianco (o di mele) e 15 gocce di olio essenziale di limone. Agitare prima di ogni uso.

L’olio essenziale di limone viene anche usato per proteggere oggetti e strumenti musicali in legno.

Con quali oli può essere abbinato l’olio essenziale di limone?

L’olio essenziale di limone si sposa perfettamente con l’olio di Bergamotto, Pepe nero, Cardamomo, Camomilla, Copaiba, Garofano (Clove), Eucalipto, Finocchio (Fennel), Incenso (Frankincense), Geranio, Zenzero (Ginger), Pompelmo (Grapefruit), Arancia, Ginepro (Juniper), Menta piperita (Peppermint), Lavanda, Lemongrass, Rosmarino, Salvia, Tea Tree (Melaleuca), Sandalo (Saldalwood), Vetiver, Wintergreen, Ylang-ylang.

Avvertenze e controindicazioni

  • Mai applicare l’olio essenziale di limone puro sulla pelle, tranne che su una piccola superficie, perché può risultare troppo aggressivo ed irritare la pelle.
  • Mai applicare l’olio essenziale di limone prima di un’esposizione solare o di lampada abbronzante – è estremamente fotosensibile e potrebbe provocare delle macchie indelebili.
  • Bisogna evitare sempre il contatto diretto con occhi, l’interno dell’orecchio e le aree sensibili.
  • In caso di gravidanza o allattamento è sempre consigliabile chiedere il parere di un medico di fiducia.

Come comprare l’olio essenziale di Limone

La qualità e la purezza è l’aspetto fondamentale da tenere in considerazione quando si acquista un olio essenziale. DoTerra garantisce la totale purezza e il grado terapeutico dei suoi oli attraverso il protocollo “CPTG – Certified Pure Therapeutic Grade”.

L’olio essenziale di Limone doTERRA viene prodotto in Sicilia, attraverso co-impact sourcing, che è alla base dell’etica lavorativa dell’azienda, e consiste nel creare una rete globale di artigiani e sostenere i piccoli produttori locali. Ecco un breve video che spiega come viene prodotto l’olio essenziale di Limone doTERRA.

L’olio essenziale di limone può essere acquistato online al seguente link al prezzo di €15,33 cliccando sulla sigla “Negozio”. Se invece desideri risparmiare ed acquistare i tuoi oli all’ingrosso (per fare un esempio, pagheresti solamente €11,50 per l’olio essenziale di Limone, quasi 4 euro di risparmio per un solo olio!), ti suggerisco di iscriverti al sito cliccando sulla sigla “Aderisci e risparmia” e seguendo le istruzioni passo-per-passo, che troverai QUI.

Se preferisci altre marche, puoi trovare diverse alternative cliccando sul tab “Negozio” -> “Altri prodotti”.

Altri prodotti consigliati

Conclusione

L’olio essenziale di limone è un olio molto versatile. È uno degli oli che uso quotidianamente.

È antisettico e antibatterico, e se usato nelle miscele, svolgerà diversi compiti, incluso curare le verruche, le punture d’insetto e i mal di testa da tensione.

Ma le proprietà benefiche dell’olio essenziale di limone non si fermano qui. Questo olio svolge un’azione tonica sul sistema linfatico e stimolante sul sistema digestivo. Ti assisterà nel dimagrimento e ti aiuterà a combattere la cellulite e a tenere a bada le rughe.

Il suo contributo sinergico lo rende particolarmente utile nelle miscele, mentre è indispensabile come agente che conferisce sapore e profumo.

Tuttavia non bisogna dimenticare di usarlo con attenzione, soprattutto sulla pelle.

RISORSE:

“La mia Bibbia degli oli essenziali”, Danièle Festy

“Essential Oils for Beginners: The Guide to Get Started with Essential Oils and Aromatherapy”

“Guida completa all’aromaterapia. Guarire con le essenze e i profumi”, Valerie A. Worwood

“Essential oil from lemon peels inhibit key enzymes linked to neurodegenerative conditions and pro-oxidant induced lipid peroxidation.” Oboh G, Olasehinde TA, Ademosun AO.

“Antimicrobial influence of nanoemulsified lemon essential oil and pure lemon essential oil on food-borne pathogens and fish spoilage bacteria.” Yazgan H, Ozogul Y, Kuley E.

Miller, Jessica A., et al, d-Limonene: a bioactive food component from citrus and evidence for a potential role in breast cancer prevention and treatment. in Oncology Reviews, vol. 5.1, 2011, pp. 31-42.

i-migliori-oli-essenziali-per-dolori-muscolari

I migliori oli essenziali per dolori muscolari

A chi non capita di avere delle giornate in cui siamo afflitti da dolori muscolari? Torcicollo, dolore lombare, tensione tra le scapole sono tra i più comuni problemi di questo tipo. In questo post cercherò di spiegare meglio come alleviare il dolore muscolare in modo naturale ed efficace, e quali sono i migliori oli essenziali per dolori muscolari.

La più immediata contromisura che ci viene da adottare in questi casi è il ricorso a farmaci da banco per alleviare il dolore e la tensione: antidolorifici, miorilassanti ed antiinfiammatori sono categorie di farmaci che tutti noi conosciamo bene. E se invece la natura ci venisse incontro, offrendoci alternative terapeutiche assolutamente naturali e prive di tutti quei fastidiosissimi effetti collaterali dovuti all’uso dei rimedi della farmacopea tradizionale? Sto parlando degli oli essenziali, da secoli usati nelle varie culture, per lenire e curare tantissimi sintomi.

Le cause del dolore muscolare

I muscoli sono fondamentali per il nostro normale funzionamento. Ci aiutano ad aprire gli occhi, a respirare, a parlare, a camminare e a sorridere…

I muscoli sono costituiti da fibre, che si contraggono e si distendono, e che sono collegati a ligamenti: quando lavorano si accorciano e si rafforzano, mentre se sono a riposo, si distendono. I muscoli sono molto flessibili e adattabili, ma sempre con dei limiti. Un sovraccarico può causare l’indolenzimento, provocato da l’acido lattico bloccato nelle fibre muscolari. Distendendo il muscolo e massaggiandolo riusciamo ad eliminare l’acido lattico e a lenire il dolore.  

Il dolore muscolare può essere dovuto a molteplici cause: un duro allenamento fisico, stress da lavoro, un lungo viaggio in auto o in aereo, un problema cronico come la fibromialgia o l’artrite. Sebbene per questi ultimi due problemi sia essenziale consultare il proprio medico di fiducia o uno specialista, per la messa a punto di un piano terapeutico specifico, l’uso degli oli essenziali può affiancare terapie mediche tradizionali, favorendo il corretto afflusso sanguigno alle zone interessate, e promuovendo un sollievo da ansia e stress che, pur non influendo direttamente sul sintomo da trattare, contribuiscono a porre l’organismo in una condizione maggiormente adatta a rispondere positivamente alla condizione da riequilibrare.

Perché usare gli oli essenziali per il dolore muscolare

olio-essenziale

Quando i nostri muscoli sono contratti e doloranti, il ricorso al massaggio con gli oli essenziali risulta estremamente efficace perché favorisce una maggiore irrorazione sanguigna e, stimolando il sistema limbico, promuove un effetto miorilassante.

L’uso degli oli essenziali può risultare molto efficace in caso di dolori muscolari da tensione o stress, spasmi muscolari dopo lo sport, mal di schiena, crampi muscolari, o strappi muscolari.

Applicare gli oli essenziali con un leggero massaggio sulle zone interessate, aiuta a far distendere i muscoli, a far penetrare i principi attivi, a migliorare la circolazione sanguigna e la produzione del calore, a facilitare gli scambi cellulari…

Gli oli essenziali, inoltre, sono l’alternativa perfetta ai farmaci convenzionali, ricchi di effetti collaterali. Se hai fatto caso, la maggior parte dei prodotti in commercio, come gel e creme con estratti naturali, contengono anche oli essenziali.

Quali sono i migliori oli essenziali da usare per i dolori muscolari

Gli oli essenziali maggiormente indicati per lenire il dolore muscolare sono:

  • Wintergreen:
wintergreen
Wintergreen

Questo olio è presente in molti prodotti da massaggio e unguenti per sportivi.

Gli Inuit canadesi usano questa pianta normalmente sotto forma di tisana per lenire infiammazioni di qualunque origine.

L’olio essenziale di wintergreen viene estratto dalle foglie attraverso la distillazione a corrente di vapore acqueo, ed ha un’azione antinfiammatoria, antidolorifica e antispasmodica. Scalda localmente il muscolo, dilata i vasi sanguigni e permette una migliore circolazione.

È privo di controindicazioni, ma è consigliabile usarlo diluito con un olio vegetale, come olio di calendula, iperico, arnica oppure olio frazionato di cocco.

  • Menta piperita:
menta piperita
Menta Piperita

Presenta spiccate proprietà antinfiammatorie ed analgesiche. Questo olio essenziale è indicato anche in caso di fibromialgia, dolore mio-fasciale, artrite ed emicrania.

Se ne consiglia il massaggio sulle zone interessate usando un olio vettore, oppure aggiungendo alcune gocce per il bagno in vasca, oppure ancora usando un diffusore da accendere durante il giorno. Attenzione a non usare la menta piperita nel diffusore durante la notte, poiché la sua azione tonica ed attivante potrebbe negativamente influire durante il sonno.

Per maggiori informazioni leggi anche: OLIO ESSENZIALE DI MENTA PIPERITA: PROPRIETÀ, USI E CONTROINDICAZIONI

  • Elicriso:
elicriso
Elicriso

Originario del Mediterraneo, dove da millenni è stato usato per le sue virtù, svolge un’azione spasmolitica ed antinfiammatoria. Addirittura pare essere efficace nel dolore neuropatico, come ad esempio nella sciatalgia. Da usare come gli altri oli essenziali. Assolutamente vietato durante tutta la gravidanza.

  • Copaiba:
copaiba
Copaiba

Usato dai nativi del Brasile a scopi curativi sin dal sedicesimo secolo, questo è l’olio essenziale antinfiammatorio per eccellenza.

Grazie al suo composto chimico principale beta-cariofilene, l’olio essenziale di Copaiba è perfetto per curare dolori muscolari. Ha una potente azione antinfiammatoria, antidolorifica, neuroprotettiva e, inoltre, migliora la circolazione sanguigna.

Diluito con un olio vettore, può essere utilizzato per massaggiare le zone interessate, anche in abbinamento con altri oli essenziali elencati qui, come ad esempio l’olio essenziale di Menta Piperita e/o Wintergreen.

Per maggiori informazioni leggi anche: OLIO ESSENZIALE DI COPAIBA: PROPRIETÀ’, USI E CONTROINDICAZIONI

  • Pepe nero:
pepe nero
Pepe nero

Il suo effetto riscaldante sulla pelle promuove la circolazione sanguigna ed è un ottimo analgesico per l’artrite ed i dolori muscolari. Da usare come gli altri oli essenziali. Risulta controindicato se si è affetti da infiammazioni od ulcere gastrointestinali.

  • Rosmarino:
rosmarino
Rosmarino

Le sue proprietà analgesiche lo rendono prezioso contro tutti i tipi di dolori muscolari. Risulta controindicato in gravidanza e se si è affetti da patologie quali ipertensione ed epilessia.

  • Dragoncello:
dragoncello
Dragoncello

È un eccellente antispasmodico neuromuscolare, e riesce a lenire anche i dolori derivanti da stress. Risulta utile contro gli sforzi fisici o per i massaggi sportivi. Avendo un buon tasso di penetrazione, passa facilmente attraverso il sangue e raggiunge la massa muscolare profonda e la sinovia, dove svolge una funzione fortemente antispasmodica. Non ci sono controindicazioni al suo uso.

  • Lavanda:
lavanda
Lavanda

Oltre a vantare proprietà rilassanti ed ipnotiche, la lavanda mitiga lo stress e l’ansia e favorisce la circolazione sanguigna. Sia inalata, che usata per massaggio con un olio vettore, che aggiungendo alcune gocce per il nostro bagno in vasca (10-15 gocce in acqua tiepida), la lavanda fornirà i suoi benefici sia a livello fisico che mentale. Non vi è nessuna controindicazione al suo uso.

Miscele di oli essenziali:

doTERRA ha ideato una miscela speciale dedicata alle problematiche osteo-muscolari, chiamata Deep Blue.

Questa miscela di oli essenziali ha un effetto miorilassante, risulta utile per alleviare le tensioni, le contratture e ridurre il dolore dovuto a fenomeni infiammatori.

I componenti di Deep Blue sono stati scelti per lavorare in sinergia per fornire sollievo ed un’azione rinfrescante e anti-stress.

Ecco quali sono gli oli essenziali che compongono la miscela Deep Blue: Wintergreen, Canfora, Menta piperita, Blu Tanaceto (Blue Tansy), Ylang-Ylang, Camomilla tedesca (Blue Chamomile), Elicriso e Osmanto.

Se si è in gravidanza, se si sta allattando o sei si è in cura con un medico, meglio consultare un medico di fiducia prima di usare Deep Blue. Evitare il contatto con gli occhi, la parte interna delle orecchie ed aree sensibili.

Come usare gli oli essenziali per dolori muscolari

Nel caso di dolori muscolari gli oli essenziali possono essere applicati sulla pelle attraverso:

  • un massaggio locale delicato, oppure
  • un impacco (freddo o caldo), in modo da prolungare il contatto dell’olio essenziale con la pelle. Questo tipo di applicazione può risultare particolarmente utile in caso di dolori infiammatori e/o intensi (impacco freddo per anestetizzare la zona) e contratture (impacco caldo).

Per un maggiore effetto è possibile abbinare gli oli essenziali ad altri oli vegetali come ad esempio:

Arnica montana:

è un olio essenziale molto efficace in problemi come l’artrite, il tunnel carpale ed il dolore muscolare da sforzo, tendiniti. Le sue proprietà vasodilatatrici favoriscono lo smaltimento delle sostanze algogene (che generano dolore) presenti nei muscoli. L’olio di arnica deve essere utilizzato solo per via esterna. Qualora venisse ingerito, si possono verificare disturbi al fegato, gastrite, nausea, vomito, mal di testa, pressione bassa e palpitazioni.

L’olio di arnica si sposa bene con gli oli essenziali di Elicriso, Rosmarino, Eucalipto.

Iperico:

questo olio è perfetto per i dolori alla schiena o collo, grazie alle sue proprietà antalgiche e antinfiammatorie. Bisogna però fare attenzione, perché è un olio fotosensibile e non andrebbe mai applicato prima di un’esposizione solare.

L’olio di iperico si sposa bene con i seguenti oli essenziali: Wintergreen, Lavanda.

Calendula:

raccomandato per pelli sensibili ed ha un’azione distensiva ed antinfiammatoria. Si sposa bene con gli oli essenziali di Elicriso e Lavanda.

conclusione

Gli oli essenziali possono essere un aiuto davvero valido se si soffre di dolori muscolari. Non solo risultano efficaci nel lenire i sintomi dolorosi e l’infiammazione, ma anche (attraverso l’inalazione) nel placare la tensione, l’ansia e lo stress, che potrebbero essere alla base dei dolori muscolari.

Tuttavia, nel caso di dolori che durano da più di tre mesi e che interferiscono con la normale qualità della vita, è consigliabile rivolgersi ad uno specialista, che saprà mettere a punto una terapia farmacologica tradizionale da abbinare magari a tecniche come l’osteopatia.

E tu hai mai usato gli oli essenziali per lenire dolori muscolari? Condividi con me la tua esperienza nella sezione commenti, e non esitare a contattarmi se hai qualche domanda o hai bisogno di acquistare gli oli essenziali ad un prezzo agevolato. Sarò lieta di aiutarti!

olio-essenziale-di-menta-piperita-proprietà-benefiche-usi-controindicazioni

Olio essenziale di Menta Piperita: proprietà, usi e controindicazioni

Grazie alle sue numerose proprietà benefiche, l’olio essenziale di Menta Piperita è uno degli oli essenziali più utilizzati in assoluto. Cerchiamo di scoprire in dettaglio tutte le preziose qualità, le caratteristiche uniche, gli usi e le controindicazioni di questo olio essenziale.

Conosciamo tutti la Menta. È una pianta di 70-90 cm di altezza coltivata un po’ ovunque nel mondo. La varietà Piperita cresce soprattutto nelle zone temperate è può essere trovata negli Stati Uniti (i primi produttore al mondo), in Russia, in Cina, in Inghilterra, in Egitto e in Ungheria.

Anche l’Italia è un grande produttore di Menta Piperita di ottima qualità, soprattutto il Piemonte, dove è coltivata nella zona di Pancalieri (provincia di Torino).

Oggigiorno la Menta viene largamente utilizzata nelle industrie alimentari, cosmetiche e farmaceutiche. La conosciamo come ingrediente protagonista di prodotti di pasticceria, caramelle, liquori, gomme da masticare, dentifrici, collutori, integratori alimentari, tisane, creme ecc.

La Menta è una delle poche piante a concentrare il 100% delle sue proprietà benefiche nell’olio essenziale, che risulta molto efficace nell’alleviare tantissimi disturbi.

Come si ottiene l’olio essenziale di Menta Piperita?

L’olio essenziale di Menta Piperita si ottiene dalle cime fiorite e dalle foglie della pianta attraverso la distillazione a vapore.

Lo sapevi che: 100 kg di menta forniscono 2 litri di olio essenziale?

Composti chimici

L’olio essenziale di Menta Piperita ha un aroma molto forte, mentolato, fresco e piccante.

I composti chimici principali dell’olio essenziale di Menta Piperita sono: mentolo, mentene ed eucaliptolo.

Cenni storici

Per la prima volta la pianta di Menta Piperita è stata descritta dettagliatamente nel 1753 da Carl Linneaus. Tuttavia questa pianta molto odorosa si trovava già nell’antichità, mille anni prima di Cristo. Veniva infatti usata nei sepolcri egizi e viene citata nel più antico testo medico del mondo – il “Papiro Ebers”:

La menta è un calmante per lo stomaco.

È stata sempre conosciuta in tutto il mondo ed apprezzata per le sue proprietà digestive sia dalla medicina Ayurvedica, che da quella cinese e quella greco-romana.

La celebre erborista del Medioevo Ildegarda di Bingen raccomandava la menta contro la digestione lenta e la gotta.

Proprietà benefiche dell’olio essenziale di Menta piperita

L’olio essenziale di Menta Piperita ha tantissime proprietà preziose per il nostro benessere, che non si limitano alle cure digestive. Ecco quali sono tutti i benefici di questo olio meraviglioso:

olio essenziale di menta piperita proprietà benefiche

1 – Decongestiona il fegato

Stimola la sua attività, favorisce la ricostruzione delle cellule epatiche.

2 – Drena li organi di evacuazione

Costituisce un valido supporto a fegato, reni, intestini, per disintossicare l’organismo.

3 – Attiva la secrezione ed elimina i sali biliari.

4 – Stimola il pancreas.

5 – Contrasta il vomito e il mal di stomaco.

6 – Stimola la digestione.

7 – Proprietà antispasmodiche (dolori allo stomaco e al colon).

8 – Stimola l’appetito.

9 – Antinfettivo e antibatterico.

L’olio essenziale di Menta Piperita è un antisettico generale, soprattutto intestinale, è un potente battericida.

10 – Decongestiona il naso.

11 – Contrasta la congestione alla prostata.

12 – È un buon antinfiammatorio urinario e intestinale.

13 – Potente antidolorifico:

L’olio essenziale di Menta piperita ha un intenso effetto rinfrescante, che lo rende indispensabile nelle applicazioni locali dopo un trauma.

È analgesico e anestetizzante (attenua o elimina la sensibilità al dolore in quanto vasocostrittore) e antalgico (allevia il dolore).

14 – Attenua i pruriti.

15 – Antivirale.

16 – Vermifugo.

17 – Combatte i funghi.

18 – Proprietà distensive,

Sia caldo che freddo, a seconda delle necessità.

19 – Aiuta a regolare il ritmo cardiaco.

È riconosciuto anche come tonico cardiaco.

20 – Abbassa la febbre.

21 – Repellente per le zanzare.

22 – Stimolante generale, nervoso e sessuale.

Leggermente afrodisiaco, l’olio essenziale di Menta Piperita favorisce la forza virile.

23 – Favorisce l’equilibrio ovarico.

24 – Regolatore ormonale,

Quest accade grazie alla sua azione simile a quelle degli estrogeni.

25 – Impedisce la formazione di latte nelle donne che vogliono smettere di allattare.

26 – Favorisce il flusso mestruale soprattutto dopo il parto e l’allattamento.

27 – Antifatica.

28 – Tonico nervoso, energizzante, utile in caso di depressione post partum.

29 – Combatte la traspirazione eccessiva.

30 – Aiuta ad affrontare le piccole contrarietà della vita.

Come si usa l’olio essenziale di Menta Piperita?

menta piperita olio essenziale

Uso topico: Diluire l’olio essenziale di Menta Piperita 50:50 con un olio vettore (come ad esempio l’olio frazionato di cocco) ed applicare sulla zona da trattare più volte al giorno.

L’olio essenziale di menta piperita è la LA risposta aromaterapica al dolore. È ottimo per un pronto intervento su traumi (senza piaghe o ferite!) e su superfici piccole. È un vero e proprio medicinale d’emergenza da tenere sempre a portata di mano e da applicare non appena si sente dolore. L’effetto di solito è rapido, duraturo, senza reazioni infiammatorie o di ritorno del dolore.

Uso interno: 1-2 gocce in una capsula vegetale oppure in un bicchiere di acqua o tisana, possono avere un effetto tonificante o contribuire ad alleviare i problemi digestivi. 1 goccia sotto la lingua può aiutare a mantenere l’attenzione durante la guida.

Diffusore: 3-4 gocce nel diffusore possono aiutare a ritrovare l’energia e contribuire a migliorare la concentrazione. Se inalato direttamente dalla bottiglietta o dalle mani può essere efficace in caso di mal di testa o nausea.

Cucina: L’olio essenziale di Menta Piperita può anche essere utilizzato in cucina, per preparare creme, gelati, cioccolatini, o per insaporire piatti salati.

Cura del corpo: L’olio essenziale di menta Piperita può diventare un ingrediente prezioso di prodotti per la nostra pelle. Aggiunto nei scrub per il corpo o nei Sali da bagno, aiuta a mantenere la pelle idratata e tonica.

Con quali oli può essere abbinato l’olio essenziale di Menta Piperita?

L’olio essenziale di Menta Piperita si sposa perfettamente con gli oli citrici, come Limone, Arancia (Wild Orange), Lime, Pompelmo (Grapefruit), ma anche con gli oli essenziali di Pepe Nero (Black Pepper), Cipresso (Cypress), Geranio (Geranium), Eucalipto (Eucalyptus), Ginepro (Juniper), Lavanda (Lavender), Maggiorana (Marjoram), Rosmarino (Rosmary), Tea Tree (Melaleuca), Wintergreen e Incenso (Frankincense).

Avvertenze e controindicazioni

  • Controindicato per i bambini, perché tossico, anche per uso esterno.
  • Controindicato alle donne incinte durante tutta la gravidanza, così come alle giovani mamme che allattano.
  • Può avere effetti tossici negli anziani.
  • In dosi elevate, l’olio essenziale di Menta Piperita può avere un effetto stupefacente.
  • Da usare diluito, perché potrebbe irritare la pelle.
  • Non eccedere nell’uso, perché provoca un senso di freddo, che può sfociare in ipotermia.
  • Mai usare sulle mucose dell’occhio o intorno agli occhi. Lavarsi sempre accuratamente le mani dopo ogni applicazione.
  • A dosi elevate per via orale può impedire il sonno.

Dove e come comprare l’olio essenziale di Menta Piperita?

La qualità e la purezza è l’aspetto fondamentale da tenere in considerazione quando si acquista un olio essenziale. DoTERRA garantisce la totale purezza e il grado terapeutico dei suoi oli attraverso il protocollo CPTG – Certified Pure Therapeutic Grade.

L’olio essenziale di Menta Piperita può essere acquistato online al seguente link doTERRA al prezzo di €28.33 cliccando sulla sigla “Negozio”. Se invece desideri risparmiare ed acquistare i tuoi oli all’ingrosso (per fare un esempio, pagheresti solamente €21.25 per l’olio essenziale di Menta Piperita (€7 euro di risparmio per un solo olio!), ti suggerisco di iscriverti al sito cliccando sulla tab “Aderisci e risparmia” e seguendo le istruzioni passo-per-passo, che troverai QUI.

prodotti consigliati:

Conclusione

L’olio essenziale di Menta Piperita è un olio davvero straordinario, grazie alle sue numerosissime proprietà terapeutiche ed organolettiche.

Deve far parte del nostro kit di emergenza, perché è molto versatile e adatto per dare sollievo immediato da tantissimi sintomi e disturbi.

Personalmente uso l’olio essenziale di Menta Piperita quasi ogni giorno. Ne prendo una goccia internamente dopo il pranzo, per un effetto rinfrescante e digestivo, lo uso nel diffuso al mattino, da solo o abbinato ad altri oli, per una sferzata di energia in più, e lo uso topicamente, al bisogno, per alleviare il mal di testa o i dolori muscolari. È un olio che considero davvero indispensabile e che amo molto.

Risorse:

“La mia Bibbia degli oli essenziali”, Danièle Festy

“Essential Oils for Beginners: The Guide to Get Started with Essential Oils and Aromatherapy”

“A review of the bioactivity and potential health benefits of peppermint tea (Mentha piperita L.)”, McKay DL, Blumberg JB.

“Volatile Terpenes and Brain Function: Investigation of the Cognitive and Mood Effects of Mentha × Piperita L. Essential Oil with In Vitro Properties Relevant to Central Nervous System Function.”, Kennedy D, Okello E, Chazot P, Howes MJ, Ohiomokhare S, Jackson P, Haskell-Ramsay C, Khan J, Forster J, Wightman E.

“Peppermint oil for treatment of irritable bowel syndrome.”, Haber SL, El-Ibiary SY.

Olio essenziale di Copaiba: proprietà benefiche, usi e controindicazioni

L’olio essenziale di Copaiba è ancora poco conosciuto nel resto del mondo, mentre nell’America del Sud è una parte importante della medicina e della cucina locale. In questo post cerchiamo di scoprire in dettaglio le caratteristiche preziose, le proprietà, gli usi e le controindicazioni di questo olio essenziale.

Negli ultimi tempi si parla moltissimo dell’uso dei cannabinoidi nella cura e nella prevenzione di tantissimi disturbi e malattie.

I due principi attivi più noti sono: il tetraidrocannabinolo (THC) e il cannabidiolo (CBD).

Il primo è il principio attivo famoso per l’effetto “sballo” e che interagisce con i recettori CB1 (cervello e sistema nervoso centrale), il secondo invece agisce sui recettori CB2 (sistemi endocrino ed immunitario) con una lunga lista di effetti benefici:

  • antidolorifico,
  • antinfiammatorio,
  • controllo dell’ansia,
  • prevenzione del cancro,
  • supporto per il sistema nervoso,
  • prevenzione delle convulsioni,
  • supporto per il sistema cardiovascolare ecc.

Ma non tutti sanno che esiste un terzo tipo di cannabinoide, scoperto nel 2008 e chiamato BCP, ovvero Copaiba. Anch’esso interagisce con i recettori CB2, è privo di effetti psicoattivi, ma si presenta in una forma molto più concentrata.

Per fare il confronto fra CBD e Copaiba, dobbiamo innanzitutto analizzare la concentrazione del principio attivo:

  • il CBD proveniente da canapa ha una concentrazione di 2-4%;
  • il CBD proveniente da cannabis (marijuana) ha una concentrazione di 5-35%;
  • il BCP (olio essenziale di Copaiba doTERRA) ha una concentrazione del 60%, perché viene ottenuto da quattro specie diverse di alberi Copaifera.

La differenza è notevole ed è quella che incide direttamente sugli effetti benefici di quest’olio essenziale.

Come si ottiene l’olio essenziale di Copaiba?

L’olio essenziale di Copaiba si ottiene dalla oleoresina proveniente dalla corteccia degli alberi Copaifera, attraverso la distillazione a vapore.

Esistono diverse specie di Copaifera utilizzate per produrre l’olio di Copaiba (officinalis, langsdorffii, reticulata, coriacea), che crescono prevalentemente nelle foreste tropicali dell’Amazonia e nelle regioni dell’America del Sud. Ognuna di queste specie possiede caratteristiche benefiche particolari, che, se abbinate insieme, danno alla luce un olio essenziale davvero prezioso.

Lo sapevi che: l’olio essenziale di Copaiba viene utilizzato dai nativi del Brasile a scopi curativi sin dal sedicesimo secolo?

Guarda questo video per scoprire di più su come si ottiene l’olio di Copaiba doTERRA.

Composti chimici

Il composto chimico principale dell’olio essenziale di Copaiba è il beta-cariofilene (β-caryophyllene), presente anche nel pepe nero e in altri oli essenziali come ad esempio gli oli di Garofano (Clove), Melissa o Rosmarino.

Proprietà benefiche dell’olio essenziale di Copaiba

L’olio essenziale di Copaiba è un olio altamente volatile e andrebbe maneggiato e conservato con cura. Grazie ai suoi composti chimici, che si legano ai recettori endocannabinoidi presenti nel nostro corpo, questo olio ha tantissimi effetti benefici e può essere utile per curare e prevenire tantissimi fastidi e disturbi.

Ecco quali sono le proprietà benefiche dell’olio di Copaiba:

1 – Potente antiossidante e agisce a livello cellulare

2 – Rafforza le difese immunitarie

3 – Supporta la salute del sistema riproduttivo femminile

Migliora il tono dell’utero, normalizza il ciclo mestruale.

4 – Azione antidolorifica

Alla base del dolore possono esserci diverse cause: digestive, gastrointestinali, neurologiche, polmonari, muscoloscheletriche ecc. L’olio essenziale di Copaiba, grazie alle sue proprietà antiossidanti, antisettiche, antibatteriche ed antinfiammatorie, agisce alla radice del problema e, di conseguenza, combatte il dolore.

5 – Potente antinfiammatorio

È stato dimostrato che l’uso topico dell’olio essenziale di Copaiba ha un effetto positivo sull’infiammazione provocata dalle artriti e può contribuire a diminuire il dolore articolare.

6 – Azione neuroprotettiva

L’olio essenziale di Copaiba può aiutare a proteggere i nervi da danni ed a promuovere la guarigione dopo traumi al sistema nervoso centrale.

6 – Supporta la salute del tratto gastrointestinale e agisce come gastroprotettore.

7 – Supporta la salute della pelle

L’olio essenziale di Copaiba ha un’azione cicatrizzante, utile contro imperfezioni cutanei, brufoli ed acne. È utile per accelerare la guarigione delle ferite e risulta efficace nella lotta contro i batteri e microroganismi che provocano l’acne vulgaris.   Questo olio può inoltre essere utile per promuovere la guarigione dopo interventi dentali.

8 – Proprietà antifungine, antibatteriche ed antivirali

L’olio essenziale di Copaiba potrebbe essere utile per combattere contro germi e batteri, ma anche diversi virus che provocano l’influenza.

9 – Efficace in caso di leishmaniosi

10 – Utile nei disturbi polmonari

11 – Migliora la circolazione sanguigna

12 – Efficace nei disturbi del tratto urinario

Facilita la guarigione ed il processo di rigenerazione.

13 – Potente repellente e insetticida

Risulta particolarmente efficace nel prevenire i morsi di zecche.

14 – Supporta la salute del fegato

15 – Utile per combattere l’ansia

L’olio essenziale di Copaiba può aiutare a ritrovare la tranquillità e combattere lo stress e l’ansia.

16 – Proprietà antitumorali

Uno studio pubblicato nel BMC Complementary and Alternative Medicine Journal ha evidenziato come i principi attivi presenti nell’olio essenziale di Copaiba (humulene, beta-cariofilene, copaene e bergamotene) possono prevenire e rallentare lo sviluppo di cellule tumorali. 

17 – Utile nelle malattie autoimmuni

Uno studio sperimentale pubblicato sulla rivista Molecules, ha evidenziato che l’utilizzo dell’olio essenziale di Copaiba potrebbe essere utile nell’alleviare i sintomi delle malattie autoimmuni, come ad esempio la psoriasi o la sclerosi multipla, perché potrebbe aiutare il sistema immunitario a rispondere meglio alla malattia.

olio essenziale di copaiba

L’olio essenziale di Copaiba è ancora oggetto di tanti studi e ricerche. L’interesse crescente verso questo olio è dovuto anche al fatto che è privo di sostanze psicoattive, quindi adatto per bambini, adulti e amici a quattro zampe.

Come si usa?

Uso topico: L’olio essenziale di Copaiba, diluito con un olio vettore, può essere utilizzato per massaggiare le zone interessate.

Per preparare un rimedio antidolorifico, aggiungete 20 gocce di olio di Copaiba a 10 ml di olio frazionato di cocco – utile in caso di dolori muscolari; o mal di schiena o collo, dovuti al lavoro al computer, ad esempio.

Una goccia di olio essenziale di Copaiba, aggiunta al siero o alla crema notte, può contribuire a rendere la pelle più pulita e luminosa.

Qualche goccia applicata su piccole ferite può accelerarne la guarigione.

Uso interno: L’olio essenziale di Copaiba viene utilizzato come medicina da ingerire già dal XVI secolo.

Può essere assunto dentro una capsula vegetale (1-2 gocce), sotto la lingua oppure aggiunto nell’acqua, succo o tisana.

Assunto internamente aiuta a calmare il sistema nervoso, a supportare il sistema cardiovascolare, immunitario e respiratorio. È inoltre un’ottima fonte di antiossidanti.

Diffusore: Per un effetto calmante aggiungere 3-4 gocce di olio essenziale di Copaiba.

Con quali oli può essere abbinato?

L’olio essenziale di Copaiba si sposa perfettamente con l’olio essenziale di Frankincense (Incenso). È consigliata la combinazione di questi due oli per una salute ed un benessere ottimale. Altri oli da abbinare sono: gli oli essenziali di Lavanda, Limone, Arancia (Wild Orange), Cedarwood (Cedro) e doTERRA Serenity blend.   

Avvertenze e controindicazioni

L’olio essenziale di Copaiba è generalmente un olio ben tollerato. Potrebbe essere usato non diluito, ma in caso di dubbio o pelle sensibile è sempre meglio diluirlo con un olio vettore.

Evitare il contatto con gli occhi, la parte interna delle orecchie e zone sensibili del corpo.

In caso di gravidanza o allattamento è meglio chiedere il parere del medico di fiducia prima di utilizzare l’olio essenziale di Copaiba.

Gli effetti collaterali dell’olio essenziale di Copaiba sono piuttosto rari. È ovvio che un consumo o un utilizzo eccessivo potrebbe essere dannoso e provocare alcune reazioni simili ad un’intossicazione alimentare, come:

  • disturbi digestivi (nausea, mal di stomaco, vomito o diarrea);
  • insonnia;
  • rash cutaneo.   

Come e dove comprare l’olio essenziale di Copaiba

La qualità e la purezza è l’aspetto fondamentale da tenere in considerazione quando si acquista un olio essenziale.

DoTERRA garantisce la totale purezza e il grado terapeutico dei suoi oli attraverso il protocollo “CPTG – Certified Pure Therapeutic Grade”.

L’olio essenziale di Copaiba può essere acquistato online al prezzo di €52 cliccando sul tab “Negozio” nel menù principale in alto. Se invece desideri risparmiare ed acquistare i tuoi oli all’ingrosso (per fare un esempio, pagheresti solamente €39 per l’olio essenziale di Copaiba – €13 euro di risparmio per un solo olio!), ti suggerisco di iscriverti al sito cliccando sulla sigla “Aderisci e risparmia” e seguendo le istruzioni passo-per-passo, che troverai QUI.

Conclusione

L’olio essenziale di Copaiba è uno degli oli che non possono mancare mai nella mia quotidianità. Grazie ai suoi numerosi usi e i benefici che apporta, uso questo olio, da solo o in miscele con altri oli, per curare i mal di testa da tensione, le nevralgie, il dolore mestruale, il dolore muscolare, i sintomi da raffreddore ecc.

Devo ammettere che da quando ho conosciuto l’olio essenziale di Copaiba ho ridotto drasticamente l’uso di farmaci antidolorifici e/o antinfiammatori (FANS), che possono causare tantissimi effetti collaterali.

Credo che questo olio essenziale possa essere una validissima alternativa o addizione alle cure convenzionali. L’importante è sperimentare e farsi guidare da uno specialista per trovare il giusto dosaggio e, eventualmente, la giusta combinazione di oli complementari.

Risorse: